Warning: mysql_close(): 15 is not a valid MySQL-Link resource in /home/tweaknes/public_html/topic.php on line 24
Letta 2067 volte 6 maggio 2009 alle 15.23 di netquik Fonte: google.com
Google Chrome 1.0.154.64 Stabile
   LINK:
Google ha rilasciato una nuova versione "stabile" del suo browser Google Chrome (1.0.154.64).

Google Chrome 1.0.154.64 introduce correzione per due problem di sicurezza scoperti durante il testing interno dall'azienda. La nuova release include inoltre:  1. Una nuova notifica all'avvio semplifica l'impostazione di Google Chrome come browser predefinito. Se non si vuole che sia il browser predefinito, è possibile cliccare su "Non chiederlo più".  2. Una nuova versione di Gears (0.5.16.0).

Correzioni di sicurezza:
CVE-2009-1441: Input validation error in the browser process. Un errore nella corretta verifica dell'input da un processo renderer (scheda) potrebbe permettere ad un attacker di mandare in crash il browser e potenzialmente eseguire codice arbitrario con i privilegi dell'utente loggato. Per sfruttare questa vulnerabilità, un attacker dovrebbe essere in grado di eseguire codice arbitrario all'interno del processo renderer. Maggiori informazioni sono disponibili su http://code.google.com/p/chromium/issues/detail?id=10869. Google classifica la problematica di gravità critica, in quanto un attacker potrebbe essere in grado di eseguire codice con i privilegi dell'utente loggato. Come fattore attenuante, l'attacker dovrà comunque essere in grado di eseguire codice nel processo renderer.

xlink Google Chrome "Dev" 2.0.177.1  -  Google Chrome 1.0.154.59 Stabile  -  Altre 

CVE-2009-1442: Integer overflow in Skia 2D graphics. Un errore nella verifica del risultato di una moltiplicazioni tra interi nel calcolo delle dimensioni delle immagini potrebbe permettere ad un immagine o canvas modificati ad arte di causare il crash di una scheda ed eventualmente rendere possibile per un attacker l'esecuzione di codice arbitrario all'interno del processo renderer (sandboxed). Maggiori informazioni sono disponibili nella Issue 10736. Google classifica la problematica di gravità alta, in quanto un attacker potrebbe essere in grado di eseguire codice arbitrario all'interno del sandbox Google Chrome. Come fattori attenuanti, una vittima dovrebbe visitare una pagine sotto controllo dell'attacker, e tutto il codice che un attacker potrebbe essere in grado di eseguire all'interno del processo renderer girerebbe all'interno del sandbox (maggiori dettagli sul sandboxing).

Riportiamo la descrizione dei tre canali di release di Google Chrome: Stable channel. Tutti utilizzano il canale Stabile alla prima installazione di Google Chrome. Il canale Stabile viene aggiornato con funzionalità e correzioni una volta che queste vengono testate adeguatamente nel canale Beta. Beta channel.
Dedicato a coloro che desiderano utilizzare e aiutare a sistemare le ultime funzionalità. Ogni mese circa, Google promuove funzionalità stabili e complete dal canale Dev al canale Beta. È un canale più stabile di quello Dev, ma manca ugualmente dell'ordine che ci si aspetta da un prodotto finito. Developer preview channel. Il canale Dev consente alle idee di essere testate (ed a volte scartate). Può rivelarsi molto instabile, e le nuove funzionalità spesso richiedono configurazioni manuali per essere abilitate. Consente tuttavia in modo semplice di aiutare gli sviluppatori nel miglioramento del prodotto.

Ricordiamo che tutti gli utenti possono scegliere il canale a cui registrarsi (Stable, Beta e Developer) sfruttando la versione aggiornata del software Google Chrome Channel Chooser.
 non ci sono commenti
 
 ONLINE
OSPITI np
UTENTI np
VISITE OGGI
np
 VISITE TOTALI
np
Lavori in corso
Creative Commons License Valid CSS!Valid HTML 4.01 Transitional
 
NEWS - TRUCCHI - DOWNLOAD - ARTICOLI - SITO - DISCLAIMER
Bubble_Partner