Letta 6779 volte 20 gennaio 2006 alle 15.03 di netquik Fonte: microsoft-watch.com
Blackcomb è ora Windows "Vienna"
LINK:
Microsoft-watch.com ha confermato le precedenti indiscrezioni che riportavano Windows "Vienna" come nuovo nome in codice di Windows Blackcomb il sistema Microsoft che succederà a Windows Vista.

News correlata:
- Dopo Vista Windows "Vienna"?

Lo scetticismo iniziale, dovuto in particolare al fatto che Microsoft aveva usato lo stesso code-name "Vienna" per riferirsi a Live Communications Server 2005, è stato annullato da una nota ufficiale da parte di un portavoce di Redmond. "The codename for Blackcomb has changed to 'Vienna'. This does not reflect a big change for us; we have used city code names in the past. These code names are derived from cities/locations in the world known for great 'vistas'. The kinds of places we all want to see, experience and that capture the imagination. Vienna fits with this concept. There are no additional details to share about Vienna at this time."

Nei piani di Microsoft, Blackcomb avrebbe dovuto essere il successore di Windows XP e di Windows Server 2003, ma nell'agosto 2001 il suo rilascio è stato posticipato ed è stata annunciata una versione di Windows intermedia, denominata Longhorn (ora Windows Vista). Nel novembre del 2002, Microsoft ha comunicato che Blackcomb sarà solo ed esclusivamente una versione server ma questa voce non può essere né confermata né smentita. Mentre Windows Vista è inteso come una release "technologies-based", con alcune modifiche alla UI (il set di tecnologie e linee guida Aero), Vienna è destinato a rivoluzionare direttamente il modo on cui gli utenti interagiranno con il PC, a casa e in ufficio. Per esempio, la filosofia "Start", introdotta in Windows 95, potrebbe venire rimpiazzata totalmente da una "nuova interfaccia" che nel 1999 era appunto prevista in Blackcomb, prima di essere spostata al progetto Longhorn e ora nuovamente a "Vienna". L'interfaccia prevedeva alcune idee basate su di un'area di lavoro Windows realmente 3D e sull'integrazione di ciò che ora è conosciuto come Sidebar.

Molto probabilmente Blackcomb sarà interamente sviluppato con tecnologia Microsoft .NET e, come comunicato nel 1999, per quanto riguarda l’interfaccia grafica sarà abbandonata la shell Explorer, che verrà sostituita da un’interfaccia completamente nuova, con funzionalità sostitutive per la taskbar derivanti dagli ultimi 10 di ricerca del Microsoft "Vibe" lab. I progetti GroupBar e LayoutBar dovrebbero anche fare il loro debutto in Vienna, consentendo agli utenti di gestire e tenere traccia più efficacemente delle proprie applicazione e documenti. Si vocifera inoltre di nuovo modo di lanciare le applicazioni. Tra le altre idee Microsoft sta valutando infatti l'implementazione di una interfaccia a "torta" menu-type circolare, simile alla funzione "dock" di Apple MacOSX. Molte altre funzionalità originariamente previste per Windows Vista, come Monad Shell e WinFS dovrebbero poi essere parte di Blackcomb, sebbene quest’ultime verranno già rese disponibili indipendentemente non appena completate.
 non ci sono commenti alla news nel forum
 
 ONLINE
OSPITI 1
UTENTI 0
VISITE OGGI
141
 VISITE TOTALI
6.365.201
Lavori in corso
Creative Commons License Valid CSS!Valid HTML 4.01 Transitional
 
NEWS - TRUCCHI - DOWNLOAD - ARTICOLI - SITO - DISCLAIMER
X