Letta 2919 volte 12 luglio 2006 alle 03.32 di netquik Fonte: liveside.net
Windows Live Storage e Live Drive
Windows Live Storage: Live Drive, Sky Drive, SDrive, Project M
Dopo i nuovi dettagli su Google GDrive, il prossimo servizio di online storage del colosso della ricerca, trapelati nei giorni scorsi, emergono interessanti indiscrezioni anche sul simile progetto di Microsoft, che rientrerà nella grande famiglia di servizi web Windows Live. Secondo quanto riporta Liveside.net, il progetto "Live Drive" però non offrirà lo stesso tipo di funzionalità che le indiscrezioni attribuiscono a Google GDrive.

links e news  Google GDrive Detto "Platypus"  -  Windows Live Drive: HD Virtuale 

Live Drive offrirà capacità simili al servizio "FolderShare", acquistato l'anno scorso da Microsoft con l'intenzione appunto di integrarne le funzionalità nella nuova piattaforma Windows Live. Ray Ozzie, Microsoft Chief Technology Officer, aveva reso noti pubblicamente i piani su Microsoft Live Drive durante un'intervista a Fortune Magazine pubblicata a fine Aprile scorso. Secondo la rivista, "Microsoft sta progettando di usare i suoi server per offrire a tutti un enorme quantità di online storage per dati digitali … Con Live Drive, tutte le informazioni (musica, film, dati finanziari, videoconferenze, qualsiasi cosa) potranno essere accessibili da qualsiasi postazione e dispositivo".

A quanto pare Microsoft sta 'covando' questo progetto di "hosted storage space" da almeno due anni. Nel 2004, infatti, il colosso sembrava essere in procinto di rilasciare un servizio di hosted backup-and-restore destinato al mercato SOHO (small office/home office) e consumer. Fonti di indiscrezione avevano descritto quel progetto come un servizio in grado di consentire il backup di file personali su CD e DVD. Gli utenti potrebbero essere in grado di eseguire il backup di file finanziari, documenti legali, foto digitali, musica e home video, con l'opzione di conservare i dati più importanti in un a "digital safe-deposit box", ospitato appunto sui server di Microsoft. Questo servizio di hosted storage doveva essere disponibile tramite sottoscrizione ed entro il 2005.

Live Drive offrirà accesso a file da un computer remoto, ma richiederà una connessione internet attiva tra i computer. Secondo quanto trapelato Windows Live Search (la versione desktop) sarà in grado di effettuare ricerche tra questi file, offrendo accesso remoto e capacità di ricerca ma non funzionalità storage "in the cloud". Questa funzionalità, a quanto pare, sarà offerta da un altro progetto, che forse prenderà il nome di SkyDrive, e che consentirà agli utenti di sfruttare parte dello spazio disponibile per le e-mail di Windows Live (2 giga) per le mansioni di accesso e storage dei file. Questo tipo di servizio sarà probabilmente più simile all'offerta Google GDrive rispetto alle funzionalità che tuttora sembra destinato ad offrire Live Drive. Attualmente non è ancora chiaro come i vari servizi di Microsoft andranno ad interfacciarsi l'uno con l'altro.

Anche SDrive, il nome in codice di Windows Live Messenger Sharing Folders, offrirà funzionalità di file sharing e file synching (in via di espansione) tra computer, in questo caso però tra utenti Messenger. Ma c'è ancora un altro progetto di file sharing di Microsoft in cantiere, chiamato in codice Project M. Quest'ultimo progetto, ora parte di Windows Live, sarà un front-end grafico basato su WinFX, che consentirà funzioni di condivisione, manipolazione e storage dei file. Un primo assaggio di questa tecnologia è stato offerto nella forma di MicrosoftMax, una sorta di proof of concept della funzionalità di manipolazione immagini. Project M si espanderà su questo concetto, offrendo una "UI grafica per tutti i dati provenienti da web, dispositivi, file system, e-mail store, ecc..".

Attualmente non è chiaro se tutti questi servizi raggiungeranno il mercato nella forma attuale, considerando anche che si tratta per lo più di progetti in fase pre-beta. Allo stesso modo non è chiaro come queste tecnologie andranno ad integrasi ed interagire tra di loro. L'unica certezza è rappresentata dalla grande attenzione che Microsoft darà in futuro alle funzioni di file sharing, synching, e storage.
 non ci sono commenti alla news nel forum
username:   password:
oppure con Log in with FacebookLog In with Google
   ricordami
non fai parte della community?
 Esegui l'accesso per commentare questa notizia nel forum 
 
 ONLINE
OSPITI 6
UTENTI 0
VISITE OGGI
29
 VISITE TOTALI
5.751.084
login
username:
password:
oppure con Log in with FacebookLog In with Google
ricordami
Non fai parte della community?
Web Hosting
Creative Commons License Valid CSS!Valid HTML 4.01 Transitional
 
NEWS - TRUCCHI - DOWNLOAD - ARTICOLI - SITO - DISCLAIMER
X