Letta 1264 volte 17 maggio 2007 alle 20.21 di netquik Fonte: google.com
Google: Ricerca Universale e Test
LINK:
Google ha annunciato i primi passi concreti verso la realizzazione di un modello di "ricerca universale" che offrirà agli utenti del web un modo più "integrato e complessivo" per cercare e visualizzare informazioni online. Il colosso ha introdotto inoltre un design aggiornato della sua homepage ed una serie di nuove funzionalità di navigazione che "rendono più facile e veloce per gli utenti trovare le informazioni che stanno cercando". Marissa Mayer, vice president di Google per i prodotti della ricerca e la user experience, commenta: "Il nostro compito è sempre stato quello di rendere l'esperienza dei nostri utenti il più possibile semplice e diretta … l'obiettivo ultimo della ricerca universale è rompere i silo di informazioni sul web ed offrire la risposta migliore ogni volta che l'utente inserisce una query".

Il progetto di Google per la ricerca universale è quello di eseguire una ricerca tra tutte le fonti di contenuti, comparare e classificare tutte le informazioni in tempo reale, ed offrire infine un singolo set integrato di risultati che mostrino agli utenti precisamente quello che stanno cercando. A partire da oggi Google incorporerà le informazioni provenienti da una serie di fonti precedentemente separate, tra cui video, immagini, mappe, libri, e siti web, in un unico set di risultati di ricerca. A prima vista la "ricerca universale" potrebbe risultare una novità di poco rilievo. Tuttavia col tempo, afferma Google nel suo comunicato stampa, gli utenti distingueranno nuovi tipi di contenuti integrati nei risultati delle loro ricerche, man mano che l'azienda svilupperà il concetto di esperienza di ricerca complessiva.

Per esempio, un utente che cerca informazioni sul personaggio di Guerre Stellari Darth Vader probabilmente sarà interessato a tutte le informazioni relative al personaggio ed agli attori, non solo alle pagine web che fanno menzione del film. Google offre ora un singolo set di risultati di ricerca raggruppati che include un parodia comica del film, le immagine del personaggio Darth Vader, le notizie sull'ultimo film di Lucas, oltre alle pagine web che parlano dell'attore James Earl Jones, tutte classificate in ordine di rilevanza per la query. Gli utenti non dovranno più visitare diversi servizi per trovare una vasta gamma di informazioni su un argomento scelto. Segnaliamo anche la pubblicazione di due interventi sul blog ufficiale del colosso della ricerca, uno di Marissa Mayer, VP Search Products & User Experience, e l'altro di David Bailey, Tech Lead, e Johanna Wright, Product Manager, di Universal Search. In entrambi i post si parla della nuova iniziativa di ricerca universale. Google ha anche annunciato di star sviluppando un nova infrastruttura tecnica che permetterà al motore di ricerca di gestire meglio le mansioni intensive dal punto di vista della computazione. L'azienda rilascerà anche un meccanismo di ranking aggiornato che metterà a confronto automaticamente ed in maniera imparziale differenti tipi di informazione.

Contestualmente Google ha integrato nell'interfaccia delle pagine dei risultati di ricerca dei link di navigazione in modo da consigliare all'utente ulteriori percorsi per raggiungere le informazioni di interesse, in categorie di ricerca inizialmente non considerate. Sia la homepage del motore sia le varie applicazioni dell'azienda sono state aggiornate con una nuova barra di navigazione che offre facile accesso a tutti i più popolari prodotti di Google, tra cui Gmail, Google Calendar, Google Docs & Spreadsheets, e Picasa Web Albums. Si tratta di un nuovo layout già testato dal colosso, e già accessibile tempo fa tramite la modifica di un cookie del browser.

Infine Google ha annunciato una nuova versione sperimentale del suo servizio di ricerca, chiamata "Google Experimental", e disponibile tramite Google Labs. Il nuovo sito di test offre agli utenti l'opportunità di testare alcuni degli ultimi esperimenti e innovazioni legati al motore di ricerca, ed fornire feedback all'azienda. Uno dei primi "esperimenti" inclusi nel progetto permette agli utenti di visualizzare i propri risultati di ricerca su una mappa o una timeline. Per esempio, cercando "Albert Einstein" su Google Experimental, è possibile scegliere di visualizzare i risultati su una mappa che mostra i luoghi menzionati nei risultati o su una timeline che illustra la storia delle vita del fisico e matematico tedesco.
 non ci sono commenti alla news nel forum
username:   password:
oppure con Log in with FacebookLog In with Google
   ricordami
non fai parte della community?
 Esegui l'accesso per commentare questa notizia nel forum 
 
 ONLINE
OSPITI 8
UTENTI 0
VISITE OGGI
149
 VISITE TOTALI
5.875.081
login
username:
password:
oppure con Log in with FacebookLog In with Google
ricordami
Non fai parte della community?
Creative Commons License Valid CSS!Valid HTML 4.01 Transitional
 
NEWS - TRUCCHI - DOWNLOAD - ARTICOLI - SITO - DISCLAIMER
X