Letta 1056 volte 13 giugno 2007 alle 22.21 di netquik Fonte: Varie
YouTube: Video Identification Test
LINK:
Google prevede di lanciare su YouTube e Google Video, i suoi due servizi di video-sharing, un sistema di identificazione dei filmati che aiuterà l'azienda a rilevare materiale protetto da diritti d'autore caricato online senza autorizzazione. I test iniziali riguarderanno i contenuti di Walt Disney e Time Warner. Entro un mese Google inizierà quindi a sfruttare i clip filmati resi disponibili dalle media company per identificare caratteristiche uniche nei video caricati dagli utenti. Se sarà trovata una corrispondenza, il content owner sarà avvisato della potenziale violazione di copyright. Saranno poi le compagnie cinematografiche stesse a decidere se rimuovere il contenuto, o lasciarlo online sul servizio di video-sharing riservandosi una parte degli introiti di advertising ottenuti tramite gli annunci pubblicitari che appariranno nel contesto del filmato. La tecnologia potrebbe eventualmente essere utilizzata per bloccare l'uploading di filmati protetti nel caso lo studio sia interessato a questa opzione.

links e news YouTube Embedded Player: Novità  -  YouTube/Google: Accordo con EMI  -  Altre 

Ricardo Reyes, un portavoce di Google evidenzia che l'azienda sta ora "tentando di vedere se c'è un modo per rendere concreta la tecnologia di video identification". Reyes aggiunge: "Inizieremo a testarla su larga scala a Luglio con alcuni partner abbastanza importanti".

Ricordiamo che una tecnologia simile (Audible Magic) è già sfruttata su YouTube per identificare la musica protetta da copyright da inizio anno. La nuova tecnologia di identificazione video è stata sviluppata internamente nell'ambito dei due servizi di video-sharing.

Se si rivelerà utile e praticabile il nuovo sistema di filtering sarà reso disponibile per tutti gli altri studios entro la fine dell'anno. Reyes evidenzia che la tecnologia è attualmente in una fase beta iniziale: "Siamo alquanto cauti nel tentare di predire quando e se avremo successo", aggiunge Reyes, evidenziando che il problema fondamentale è quello di verificare se la tecnologia possa funzionare su scala mosto vasta. Precedentemente era già stata annunciata l'implementazione di una simile tecnologia in YouTube entro la fine dell'anno scorso. A quanto pare problemi tecnici e la complessità generale di questo sistema aveva fatto rimandare la release fino ad ora. Google avrebbe preferito ottimizzare ulteriormente la tecnologia prima di annunciarla, aggiunge Reyes, ma la ragione dell'annuncio prematuro è legata anche alla volontà da parte della azienda di chiarire la sua posizione nei confronti del copyright, recentemente messa in cattiva luce.

Con questa mossa Google spera infatti di placare le critiche dei content owner, che sempre più stanno facendo pressione legale su YouTube per preservare i propri diritti. Ricordiamo che a Marzo Viacom, uno dei più importanti media rights holder mondiali, ha intentato una causa contro Google presso la corte federale di New York, chiedendo un miliardo di dollari di risarcimento per la violazione dei propri diritti d'autore, perpetrata appunto attraverso il popolare servizio di video sharing online.

Secondo Reyes il nuovo test di video identification non arriva in risposta alle problematiche legali finora emerse, piuttosto rappresenta il continuato impegno di Google verso la tutela dei diritti dei copyright holder. Il portavoce fa notare che queste soluzioni erano in cantiere già prima delle cause legali recentemente intentate contro l'azienda.

Secondo Josh Bernoff, analista di Forrester Research, questo sistema tornerà utile a Google in vari modi, non solo per il rilevamento di contenuti protetti. I video "catturati" dal sistema potranno infatti essere utilizzati dal colosso per testare ed ottimizzare i propri algoritmi di ricerca. Eventualmente il sistema potrebbe essere anche sfruttato per eliminare contenuti duplicati nei suoi servizi e risparmiare così una notevole quantità di storage.

Secondo un'altra notizia, Google terrà un Press Day a Parigi il 19 Giugno prossimo, e le indiscrezioni parlano di un possibile annuncio di nuove versioni localizzate di YouTube per il mercato europeo, tra cui appunto YouTube France. Questo rumor arriva dal newspaper Les Echos e da Agence France-Press (AFP), che riportano di trattative in corso tra France Televisions e Google riguardo lo sharing dei programmi televisivi su YouTube.
 non ci sono commenti alla news nel forum
username:   password:
oppure con Log in with FacebookLog In with Google
   ricordami
non fai parte della community?
 Esegui l'accesso per commentare questa notizia nel forum 
 
DUST FROM THE PAST
Con la transizione da parte di Apple alla piattaforma Intel per l'intera linea dei suoi prodotti Mac, completatasi al 50% in due mesi dopo la release del nuovo Mac Mini, la comunità di appassionati e …16 marzo 2006
È ufficiale: Windows Xp può essere installato in una configurazione dual boot con MacOS X su piattaforma hardware Intel Macintosh. Il sito "Windows XP on Mac", che ha messo in palio circa $13,000 (der…17 marzo 2006
Lo abbiamo svelato già nella giornata di ieri: un hacker conosciuto come "TheSpecialist" ha svelato su XboxHacker BBS la possibilità di violare Xbox 360, la nuova console di Microsoft, sfruttando una …19 marzo 2006
ULTIME NEWS - YOUTUBE
YouTube ha annunciato il lancio del servizio "YouTube Screening Room", una piattaforma dedicata ai film di tutto il mondo che permette ai loro creatori di cercare meritato audience. Secondo i rumor pr…20 giugno 2008
YouTube ha introdotto una nuova funzionalità Beta dedicata ai creatori di contenuti: le annotazioni video. Si tratta di una funzione che permette di aggiungere commenti interattivi ai propri video,… 4 giugno 2008
Il team di Google Maps, servizio di ricerca e mapping web-based del colosso della ricerca, ha annunciato la disponibilità di una nuova funzione nel prodotto che permette di visualizzare video YouTube …15 aprile 2008
 ONLINE
OSPITI 9
UTENTI 0
VISITE OGGI
217
 VISITE TOTALI
6.043.537
login
username:
password:
oppure con Log in with FacebookLog In with Google
ricordami
Non fai parte della community?
Creative Commons License Valid CSS!Valid HTML 4.01 Transitional
 
NEWS - TRUCCHI - DOWNLOAD - ARTICOLI - SITO - DISCLAIMER
X