Letta 2661 volte 26 settembre 2007 alle 19.08 di netquik Fonte: hackint0sh.org
"iPhone Dev Team" Annuncia "Relock"
LINK:
Sul forum del sito Hackint0sh, dove, tra l'altro, si riunisce la community di hacking per discutere sulle tecniche di "sblocco" del supertelefonino di Apple iPhone e sullo sviluppo degli ultimi strumenti di "unlocking", è stato pubblicato un commento al recente comunicato di Apple riguardo lo sblocco non autorizzato del dispositivo. Nel post, un membro del iPhone Dev Team, il gruppo di hacker che tempo fa aveva dato il via alla prima iniziativa collaborativa per lo "sblocco" e l'hacking di iPhone e che ha rilasciato pubblicamente una soluzione software open-source per "unlocking" automatizzato del telefono (anySIM), ha annunciato il prossimo rilascio da parte del team di un strumento che permetterà agli utenti iPhone di ripristinare facilmente il proprio dispositivo allo stato originale, eliminando lo "sblocco".

Dall'intervento dell'utente "Sam": "In base all'attuale numero di download [di anySIM] stimiamo un numero di circa 500.000 telefoni sbloccati in tutto il mondo, in aumento ogni giorno. La rimozione del 'lock bug' ha rappresentato un importante passo in avanti nello sviluppo di iPhone per rendere il telefono libero e fruibile per tutti, non solo per coloro che abitano in certi paesi. Citando un "danneggiamento' causato al firmware e l'accesso non autorizzato a qualcosa di vostra proprietà, Apple ora ha annunciato che il prossimo aggiornamento software, che possiamo attenderci per il fine settimana, potrebbe danneggiare intenzionalmente il telefono di tutti noi utenti 'liberi'.

links e news iPhone Sbloccati a Rischio Bricking  -  "anySIM": Sblocco iPhone GUI All-in-One  -  Altre 

Noi lo sappiamo meglio di loro, che la rimozione di 'problemi' del firmware implementati in favore di AT&T non causano 'danni' come vogliono farci credere, e quindi vi forniremo entro la prossima settimana uno strumento che sarà in grado di ripristinare i vostri 'nck counter' e 'seczones' e che vi permetterà anche di ripristinare il vostro telefono allo stato 'factory', nel caso vogliate realmente aggiornare il vostro telefono con un nuovo firmware 'danneggiato' che presenti il 'lock bug' e che vi impedirà di utilizzare un prodotto di vostra proprietà. La motivazione di questo 'massacro' pianificato di telefoni degli utenti è controversa: se noi stessi possiamo impedire il 'bricking' dei telefoni, per quale motivo non può farlo Apple? Nel frattempo vi consigliamo di non aggiornare il vostro iPhone sbloccato con il prossimo firmware, dato che le parti di codice importanti faranno il giro della rete in ogni caso, e di aspettare che una prossima versione [di anySIM] sia corretta per funzionare con il vostro provider senza rovinare il vostro telefono
".

L'iPhone Dev Team quindi risponde a Apple in tutta polemica, definendo la stessa funzione di "blocco" del telefono come un "bug" del firmware e annunciando il proseguimento dello sviluppo della propria soluzione di "sblocco" per aggirare eventuali contromisure prese da Apple nei futuri aggiornamenti del software. iPhone Dev Team consiglia a tutti gli utenti che hanno eseguito lo sblocco di iPhone di: scaricare e conservare un copia del pacchetto ufficiale di firmware restore 1.02; di non aggiornare per il momento ad un nuovo firmware; e di aspettare che il nuovo firmware venga analizzato e "studiato". Dall'intervento sul forum del sito Hackintosh sembra inoltre che il team stia valutando la possibilità di fornire pacchetti di aggiornamento "paralleli" per il telefono che forniscano le medesime nuove funzioni previste da Apple con il suo aggiornamento ufficiale. Questa è solo una ipotesi che deriva da una affermazione pubblicata nella lista di consigli per gli utenti di iPhone sbloccati: "if you want new features, I am sure they will pop up somwhere around you shortly for single install".

Contestualmente segnaliamo il rilascio da parte del iPhone Dev Team di una nuova versione del software di sblocco automatizzato per il telefono, anySIM 1.02. L'aggiornamento corregge numerosi bug nella funzione di timing e problemi di false segnalazioni di insuccesso dello sblocco. Il team ha anche migliorato le performance del processo. Maggiori dettagli su iPhone Dev Wiki e sul forum di Hackintosh.
 Mostra 2 commenti alla news nel forum
username:   password:
oppure con Log in with FacebookLog In with Google
   ricordami
non fai parte della community?
 Esegui l'accesso per commentare questa notizia nel forum 
 
DUST FROM THE PAST
Ieri Skype, SMC Networks e Fon hanno annunciato di aver unito le rispettive competenze tecnologiche per consentire chiamate via Internet (VoIP) anche senza un computer. Si tratta di una promozione dis…16 novembre 2006
Steve Jobs, CEO di Apple Computer, ha tenuto ieri la sua keynote al Macworld 2007, in svolgimento a San Francisco. Durante l'atteso evento, Apple (che ha annunciato la modifica della ragione sociale, …10 gennaio 2007
Durante il MacWorld Expo 2007, che si sta svolgendo a San Francisco (9-12 Gennaio), ci sono stati altri annunci importanti, oltre la presentazione dell'incredibile Apple iPhone; anche Microsoft infatt…11 gennaio 2007
ULTIME NEWS - IPHONE
Apple ha concluso da poche ore la sua attesa conferenza stampa dedicata alla presentazione della prossima nuova "major version" del software per dispositivi iPhone, "iPhone OS 3.0". La nuova versione …17 marzo 2009
Google ha reso disponibile in Beta il suo servizio di sincronizzazione Google Sync anche per i dispositivi Apple iPhone e Windows Mobile; grazie al nuovo supporto gli utenti di questi cellulari sarann…10 febbraio 2009
Il gruppo di hacker "iPhone Dev Team" ha reso disponibili PwnageTool 2.5 e QuickPwn 2.5, nuove versioni degli strumenti in grado di eseguire il jailbreak e lo sblocco dei dispositivi dell'azienda di C…30 gennaio 2009
 ONLINE
OSPITI 2
UTENTI 0
VISITE OGGI
16
 VISITE TOTALI
5.763.001
login
username:
password:
oppure con Log in with FacebookLog In with Google
ricordami
Non fai parte della community?
Creative Commons License Valid CSS!Valid HTML 4.01 Transitional
 
NEWS - TRUCCHI - DOWNLOAD - ARTICOLI - SITO - DISCLAIMER
X